Al primo avvio di FAW si consiglia di impostare le preferenze andando nel menù Configurazione > Preferenze da cui si possono settare tutte le opzioni del programma.

 

Scheda “Generale”

In questa sezione si può configurare:

  • il server NTP che FAW deve utilizzare per avere data e ora certificata
  • la lingua del programma
  • la possibilità di disattivare l’accelerazione hardware della scheda video
  • il supporto all’accelerazione grafica WebGL

Di default FAW propone già un server NTP, ma si può impostare un server NTP differente, meglio se indicato con suo indirizzo IP anziché con il nome di dominio.

Da qui è possibile cambiare la lingua di FAW. Per vedere la nuova lingua selezionata è necessario chiudere e riavviare il programma.

L’opzione “Disable automatic offScreen rendering and GPU” se selezionata disattiva l’accelerazione hardware della scheda video. Questa opzione deve essere ablitata solo in caso di problemi di renderizzazioni delle pagine web.

L’opzione accelerazione grafica WebGL permette di acquisire tutti quei siti web che utilizzano questa tecnologia, come ad esempio Google Earth.

 

Scheda “Screenshot”

In questa sezione si può configurare la modalità con cui FAW esegue gli screenshot della pagina web.

Le modalità selezionabili sono tre: Gold Box, Scorrimento browser e Scorrimento DIV.

Modalità Gold Box

L’acquisizione delle screenshot con la modalità Gold Box è da preferire rispetto alle altre modalità perché è in grado di mostrare la corretta struttura grafica della pagina web. L’uso di questa modalità, tuttavia, deve essere attentamente valutata in base al tipo di pagina web da acquisire.
L’opzione “Gold Box con data” abilita la stampa di data e ora dell’acquisizione sulla Gold Box.

Modalità Scorrimento browser

Questo tipo di acquisizione attiva lo scorrimento della barra verticale del browser per eseguire lo screenshot della pagina web. Il limite di questo scorrimento deve essere impostato nel campo “Altezza massima scorrimento”. Durante l’acquisizione della pagina il software terminerà ‘acquisizione quando l’altezza del browser avrà raggiunto questo valore o quando la pagina ha raggiunto la fine.
I campi “Ritaglio superiore” e “Ritaglio inferiore” si possono impostare per ritagliare la parte superiore e/o inferiore di ogni screenshot per fare in modo che elementi fissi (ad esempio il menù o il footer) non vengano ripetuti nello screenshot della pagina.

Modalità Scorrimento DIV

Con questo tipo di acquisizione viene fatto scorrere l’elemento principale del codice HTML che dispone di una barra di scorrimento visibile (solitamente un DIV) e viene eseguito lo screenshot. Come per lo scorrimento browser è possibile impostare un “Ritaglio superiore” e un “Ritaglio inferiore”.

 

Scheda “Acquisizione”

In questa sezione si può configurare:

  • la cartella (Capture Forder) in cui FAW deve salvare le acquisizioni;
  • l’opzione “Return to homepage after acquisition”;
  • l’opzione “Acquisition of frame’s code”;
  • l’opzione “WhatsApp Automatic Reverse Scroll”;
  • la pagina iniziale che deve aprirsi all’avvio di FAW (Home Page)
  • l’altezza di default della Gold Box
  • un Referral URL
  • l’opzione di caricare le acquisizioni sul Server FAW
  • l’opzione di acquisire il traffico di rete (sniffing)

 

Nel campo Capture Folder è possibile scegliere in quale cartella FAW deve salvare le acquisizioni. Di default crea una cartella denominata FAW nella cartella Documenti dell’utente.

L’opzione “Return to homepage after acquisition”, se attiva, riporta la navigazione di FAW alla pagina iniziale dopo aver concluso l’acquisizione della pagina web.

L’opzione “Acquisition of frame’s code” attiva l’acquisizione di tutti i frame che compongono la pagina web.

L’opzione “WhatsApp Automatic Reverse Scroll”, viene utilizzato solo con il modulo WhatsApp, e serve ad attivare lo scorrimento automatico della chat verso l’alto (per approfondimento vedi la sezione del Tool FAW WhatsApp).

Nel campo “Home Page” si può inserire la pagina iniziale che deve apparire quando si apre FAW.

Il campo “Default browser height” imposta l’altezza in pixel della Gold Box di FAW; di default è 0, cioè utilizza l’altezza dello schermo del computer.

Il campo “Referral URL string” permette di indicare un referral con il quale si vuole raggiungere la pagina web da acquisire.

L’opzione “Upload acquisition on FAW server” permette di inviare una copia dell’acquisizione su un server remoto conservata per 3 anni, da cui si può in ogni momento verificarne la corrispondenza con l’acquisizione conservata in locale.
NOTA: sul server vengono caricati solamente i file Acquisition.txt, Acquisition.xml e Checking.faw.

L’opzione “Active sniffing network traffic” attiva la registrazione di tutto il traffico di rete che viene generato durante la fase di acquisizione della pagina web.

 

Scheda “Oggetti collegati”

In questa sezione si può configurare quali oggetti, contenuti nella pagina web, FAW deve acquisire.

Si può scegliere categorie di oggetti preimpostati: immagini, file archivio, documenti, file audio, file video, file eseguibili e file di script.

È possibile anche configurare l’acquisizione di file con estensioni personalizzate.

FAW permette di acquisire gli oggetti contenuti nella pagina web permette 4 differenti modalità di download selezionabili dall’utente:

  • WebClient: modalità di download classica utilizzata da qualunque tipo di browser.
  • Fetch: permette il download della risorsa anche se la risposta del server è in uno stato di errore http.
  • XmlHttpRequest: esegue una richiesta per avere contenuti in formato xml dal web server. L’oggetto conterrà informazioni utili come il corpo della risposta e lo stato HTTP del risultato.
  • Media Streaming: modalità per acquisizione di contenuti multimediali fruibili solo in streaming on-demand.

 

Scheda “Attività”

In questa sezione si può configurare:

  • l’acquisizione dello screencast generato durante l’acquisizione della pagina web;
  • la generazione di un report WORD e PDF dell’acquisizione.

L’acquisizione dello screencast è possibile farlo in due modalità: GDI o DirectShow. La modalità GDI è supportata dalla maggior parte dei computer, anche con schede grafiche limitate; lo screencast in modalità GDI registra solo il flusso video; nessun audio viene registrato.

La modalità DirectShow permette l’acquisizione del flusso video e audio; in questo caso è necessario disporre di una scheda video dedicata con supporto a DirectShow ed è necessario scegliere, dagli appositi menu a tendina, quale device utilizzare per la registrazione del flusso video e audio. Per semplificare questa funzione FAW durante l’installazione installa il pacchetto Screen Capture Recorder che permette di identificare in modo semplice i device per lo screencast. Si consiglia, quindi, di impostare come device video: “screen-capture-recorder”, mentre come device audio: “virtual-audio-capturer”.

 

Tab Configuration > Preference > File Host

In questa sezione si può vedere il contenuto del file host di Windows; quest’ultimo si può editare ed inserire dei redirect dominio > indirizzo IP per navigare su siti web non raggiungibili con i DNS pubblici.

Si può altresì verificare che nel file host non siano presenti redirect intenzionali atti a visualizzare un sito web al posto di un altro.

 

Tab Configuration > Preference > User Agent

In questa sezione si può configurare quale User Agent il software FAW deve utilizzare per aprire le pagine web.

Di default il campo “User Agent String” è vuoto, in questo caso FAW utilizzerà lo user-agent del browser settato di default nel sul computer dell’utente.

Per cambiare User Agent è sufficiente inserire nel campo “User Agent String” la stringa dello User Agent che si vuole utilizzare.

 

Tab Configuration > Preference > Scripts

In questa sezione si può configurare:

  • quale script FAW deve iniettare nella pagina web durante l’acquisizione;
  • attivare l’opzione di iniezione automatica dello script.

Lo script da utilizzare si può selezionare dal menu a tendina; gli script devono essere preventivamente inseriti nella cartella “Script” che si trova nella cartella di installazione di FAW.

La spunta dell’opzione “Active Automatic Injection Script” permette l’iniezione dello script prima dell’inizio dell’acquisizione; oppure, nel caso sia attivo “Page scroll mode” viene iniettato ad ogni scroll della pagina. Se questa opzione non è abilitata lo script può essere iniettato manualmente andando nel menu Tools > Run Script.

 

Tab Configuration > Preference > Email

In questa sezione si può configurare l’invio automatico di una e-mail al termine dell’acquisizione.

Le opzioni disponibili sono:

  • “Do not send email” – disattiva l’invio dell’e-mail;
  • “Send email with email client” – invia la e-mail al termine dell’acquisizione utilizzando il proprio client di posta elettronica predefinito;
  • “Send email with FAW” – il programma invia direttamente una e-mail al termine dell’acquisizione, in questo caso è necessario inserire i dati del proprio account di posta elettronica e l’indirizzo del destinatario.

Se la mail deve essere inviata ad un indirizzo di posta certificata PEC è necessario utilizzare l’invio tramite il proprio client di posta su cui è configurato l’account PEC.

 

Tab Configuration > Preference > Certificazione

In questa sezione si può configurare:

  • l’utilizzo di marche temporali da mettere alle acquisizioni
  • l’utilizzo della conservazione sostitutiva per le acquisizioni

I servizi di marca temporale e conservazione sostitutiva sono forniti da Nanirial, pertanto è necessario sottoscrivere un contratto direttamente con loro.

Una volta sottoscritto il contratto con Namirial vi verranno fornite credenziali per poter utilizzare questi due servizi.

Se il servizio di marca temporale è attivo al termine di ogni acquisizione di FAW verrà messa una marca temporale sul file PDF contenente i dati principali dell’acquisizione. Il file marcato digitalmente sarà presente nella cartella di acquisizione di FAW.

Se il servizio di conservazione sostitutiva è attivo al termine di ogni acquisizione verrà spedito il file PDF dell’acquisizione al server di conservazione sostitutiva. Nel caso non si volesse conservare il PDF dell’acquisizione (perchè contenente dati di indagine che devono rimanere riservati) è possibile inviare solamente un codice hash dell’acquisizione stessa, semplicemente selezionando l’opzione “Invia solo Hash”.